venerdì 23 ottobre 2009

CALCIO NAPOLI, AURELIO DE LAURENTIIS CARICA IL NAPOLI E DICHIARA IL SUO AMORE PER MARADONA: E' NEL MIO CUORE

"Il ciclo di ferro, sarà arduo ma stimolante. La Fiorentina è in forma smagliante e sarà un avversario durissimo. Per noi è come se fosse la prima di campionato". Aurelio De Laurentiis, intervistato da Radio Marte, carica la squadra e in vista del match con la Fiorentina e del trittico di gare che vedrà il Napoli affrontare di seguito anche Milan e Juventus. "Accolgo con favore questo scorcio di calendario che andremo ad affrontare perchè è una bella iniezione di motivazioni ed andrà a misurare l'ardore e la personalità dei nostri calciatori. Quando ci sono grandi squadre di fronte si moltiplicano entusiasmo e stimoli, sarà anche un bel modo per incontrare Diego Della Valle. E' un mio grande amico oltre ad essere uno straordinario imprenditore. Gli faccio i complimenti per la grande squadra che ha allestito, ma non gli dirò vinca il migliore bensi': speriamo vinca il Napoli". De Laurentiis traccia un profilo del futuro e del nuovo tecnico Mazzarri. "Dobbiamo stare tutti uniti per risalire. Bisogna recuperare il tempo perduto perchè siamo partiti in salita e non sarà facile riavviare il nostro percorso - spiega il numero 1 del club campano - ma sono positivo e confido molto sia nel gruppo che in Mazzarri. E' un allenatore che rispecchia il mio carattere. Per personalità lo considero quasi un mio figlio, addirittura più scatenato". Quello che mi colpisce di Mazzarri è l'alto senso di responsabilità ed è entrato subito nel suo ruolo. Non ha la prudenza di chi ha paura ma la giusta esperienza di chi ha fatto tesoro degli episodi vissuti in carriera - spiega ancora De Laurentiis alla radio campana, intervista riportata dal sito ufficiale del Napoli - con lui mi sento spesso e a volte lo chiamo anche alle 7 di mattina e lo tiro giù dal letto. Mazzarri predica anima e gruppo? L'anima serve a costituire il gruppo ed e' il comun denominatore che serve a cementare la squadra. Noi dobbiamo creare un network di entusiasmo che possa portarci ad ambire alle alte posizioni in classifica. Io penso sempre positivo. Non faccio mai un film per arrivare ultimo". Infine un pensiero su Diego Maradona. "Ringrazio Diego per le belle parole che ha avuto su Lavezzi. Mi ha fatto molto piacere vedere il suo entusiasmo dopo il gol argentino col Perù: quel tuffo sull'erba mi è sembrato quasi un atterraggio di un aereo. Maradona ha anche girato un film con me ed ho avuto modo di conoscere bene la sua umanità - spiega il numero 1 del club campano ai microfoni di Radio Marte
- sara' sempre nel mio cuore e nel cuore dei napoletani".

Nessun commento: