martedì 22 settembre 2009

DIMISSIONE DELLA FRANCESCATO? DINO DI PALMA E GLI ALTRI COMPONENTI DELLA MAGGIORANZA DEL COORDINAMENTO NAZIONALE DEI VERDI LA DIFENDONO

"La minoranza continua a prendere fischi per fiaschi. Chiedere le dimissioni della portavoce nazionale Grazia Francescato a nemmeno tre settimane dal congresso, denota un nervosismo crescente tra chi cerca un po' di visibilità e prepara una micro-separazione piuttosto che un confronto politico sui contenuti". E' la replica di Fiorella Zabatta, Loredana De Petris, Mimmo Lomelo, Fabio Rogiolani, Massimo Fundarò, Michele Ragosta, Dino Di Palma e Marco Lion, che rappresentano l'attuale maggioranza del coordinamento nazionale dei Verdi, nel rispondere ai 5 componenti di minoranza del coordinamento nazionale che hanno chiesto oggi le dimissioni di Francescato. "Dall'assemblea di Napoli è semplicemente emerso un forte rilancio dell'ecologismo politico che si è tradotto anche nell'inserimento della parola ecologia nel simbolo di Sinistra e Libertà. Mentre il progetto di Sinistra Libertà ed Ecologia va avanti, ed il coordinamento provvisorio, di cui i Verdi fanno ovviamente parte, è lo strumento di governo di questo percorso, dobbiamo costatare che la proposta della minoranza di una costituente ecologista non ha trovato, ad oggi, nessuna adesione significativa e si avvia al fallimento". "La proposta politica della maggioranza dei Verdi -concludono gli esponenti della maggioranza dei Verdi- prevede, quindi, un rafforzamento del ruolo degli ecologisti nel nostro paese senza rinchiudersi in identita' catacombali ma avendo la forza ed il coraggio di essere parte attiva e protagonisti di un'alternativa alla destra".

Nessun commento: