giovedì 20 agosto 2009

CAPRI, ARRESTATO IL TITOLARE DEL LIDO "BAGNI DI TIBERIO" E IL SUO AIUTANTE CINGALESE. GETTAVANO IL MARE BOTTIGLIE DI VETRO DOPO AVERLE FRANTUMATE

Arrestato, la scorsa notte, il titolare del famoso stabilimento balneare di Capri "Bagni di Tiberio": Carlo De Martino, 76 anni, è stato colto in flagrante dai carabinieri mentre scaricava nello specchio d'acqua antistante il suo complesso balneare circa due metri cubi di materiale in vetro, in gran parte bottiglie di vino e bibite che erano state consumate dalla sua clientela. I militari guidati dal comandante Michele Sansonne si sono insospettiti per la presenza di una barca, a pochi metri dalla riva, che con a bordo due persone riversava in mare bottiglie in vetro dopo averle a frantumate a bordo dell'imbarcazione. L'intervento dei carabinieri ha bloccato due persone: De Martino e un suo dipendente di nazionalità cingalese. Per i due sono scattate la manette con l'accusa di inquinamento e danno ambientale. I due dopo l'arresto hanno trascorso la notte nella camera di sicurezza della caserma caprese di via Roma. Stamattina sono stati trasferiti al Tribunale di Napoli per essere giudicati con il rito di direttissima.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Scusate, ma come si fa a fare queste cose? Questo gettava le schifezze di fronte al lido che l'ha fatto diventare ricco? Ma qui si tratta di essere proprio scemi. Ma è vero, o sono le solite cazzate dei giornalisti?
Peppe90

le NEWS di Paolo Chiariello ha detto...

Peppino, sulle "cazzate" dei giornalisti sorvolo perchè la più grande l'hai appena scritta tu. Hai visto le immagini? Bene, quelle le hanno girate i carabinieri e sono finite in onda su tutti i telegiornali.
Ciao.Paolo Chiariello