giovedì 28 maggio 2009

CIRO PETRONE, IL PISELLINO DI "GOMORRA" BECCATO DAI CARABINIERI AL SUMMIT DI CAMORRA DEI QUARTIERI SPAGNOLI

C'era anche Ciro Petrone, il «Pisellino» del film "Gomorra" tratto dal bestseller di Roberto Saviano, a casa dei due camorristi ai Quartieri Spagnoli dove c'era un banchetto nuziale in corso e dove i carabinieri hanno fatto irruzione perchè cercavano esponenti del clan Sarno e Prinno, alleati per il predominio dei traffici illeciti nel centro antico di Napoli. Ciro Petrone, è stato solo identificato, non rischia nulla dal punto di vista penale, certo fa pensare che un ragazzo che ha beneficiato di una fulminea carriera nel cinema e nella televisione, frequentasse certi ambienti. Pensare che la sua vita prima del lancio sul grande schermo, delle comparsate in televisione, della partecipazione ai reality, si svolgeva tra i banchi di frutta di famiglia nel quartiere partenopeo della Pignasecca. Il ventiduenne attore «per caso» napoletano, che in «Gomorra» sfidava insieme all'inseparabile Marco Macor la malavita casertana, sembra essere lanciatissimo perchè recita bene, a sentire tanti critici televisivi.

Nessun commento: