sabato 28 marzo 2009

LA DENUNCIA DEL COISP, SINDACATO DI POLIZIA: GLI SCONTRI DI PIAZZA TRA STUDENTI ALIBI PER ATTACCARE ANCHE LA POLIZIA

Accade a Napoli per degli scontri tra studenti di destra e sinistra in piazza Garibaldi, durante una manifestazione all’altezza della facoltà di giurisprudenza dell’ateneo napoletano Federico II. Studenti di entrambi le fazioni sono venuti a contatto. Immediatamente i poliziotti hanno riportato la calma presidiando la zona. Successivamente, le opposte fazioni, hanno proseguito a fronteggiarsi fino alla zona della stazione centrale, dove l’obiettivo è diventata un’auto in servizio della DIGOS. Dopo essere stati accerchiati i poliziotti si sono visti costretti ad esplodere in aria un colpo di pistola, riuscendo a disperdere gli studenti e portare a casa la propria “pelle”. Questo è, in ordine di tempo, l’ultimo dei tanti episodi dove loro malgrado gli operatori delle Forze dell’Ordine si vedono protagonisti. Coraggiosamente, con rischio e sprezzo del pericolo, nel napoletano e nel suo hinterland, come del resto in ogni angolo della nostra nazione, grazie a questi uomini si “cerca”, al meglio, di controllare il territorio, recuperando, giorno dopo giorno, metro dopo metro, ogni piccolo fazzoletto di territorio riportandolo alla legalità: restituendolo allo Stato. Nonostante malpagati e nonostante i tagli operati ai fondi destinati alla sicurezza ogni singolo “SERVITORE DELLO STATO” con la propria professionalità consente che questo accade.

Nessun commento: