venerdì 27 febbraio 2009

ORA ANCHE I GIORNALI TEDESCHI MANIFESTANO UN'OSSESSIVA AVVERSIONE PER BERLUSCONI

Alcuni organi di stampa tedeschi manifestano una ossessiva ostilità nei confronti di Silvio Berlusconi, che sminuisce anche le realizzazioni compiute dall'Italia. Lo scrive oggi in una lettera pubblicata sulla progressista "Sueddeutsche Zeitung", il maggiore quotidiano tedesco, l'ambasciatore italiano Antonio Puri Purini, in risposta ad un servizio scritto dal giornalista Alexander Stille e pubblicato la settimana scorsa sul magazine del quotidiano di Monaco di Baviera. Accanto ad uno stivale da donna di pelle marrone, contornato da un'ambientazioneautunnale fatta di foglie appassite e cadenti, due delle quali scelte per raffigurare la Sicilia e la Sardegna, la 'SZ' aveva posto come titolo "Der Stinkstiefel", lo stivale puzzolente. Sulla sua copertina il giornale aveva così sintetizzato l'articolo di Stille: "Attualmente in Italia va tutto storto. Che è successo al nostro Paese più amato?". Il catenaccio dell'articolo, intitolato "Paese sott'acqua", formulava invece questo giudizio: "Lo Stato è a terra, la politica è corrotta e l'economia agonizza. L'unico che avrebbe il potere di cambiare qualcosa è il capo del governo, ma ad interessarlo è solo il suo denaro. Italia, cosa sei diventata?". Nella sua risposta, pubblicata dalla 'SZ' sotto il titolo "L'Italia non se lo è meritato", Puri Purini scrive che "lo Stivale, di cui ho visto una raffigurazione provocatoria di cattivo gusto, si è fatto valere in tutto il mondo e anche in Germania". "A me pare - prosegue l'ambasciatore - che alla base di questa occasionale rabbia nei confronti dell'Italia ci sia un'ossessiva ostilità nei riguardi di Berlusconi. Gli italiani non vivono sotto una cappa di piombo, ma in un Paese europeo dinamico e vitale". Dopo aver elencato le realizzazioni compiute dall'attuale governo, dall'eliminazione dell'emergenza rifiuti a Napoli all'inaugurazione del passante di Mestre, "che facilita tanto gli scambi tra la Germania ed il Veneto", Puri Purini conclude con queste parole: "Siamo un Paese solare, lavoratore, dinamico, aperto e comunicativo. Non meritiamo che lo Stivale venga descritto in maniera sminuente".

Nessun commento: