martedì 24 febbraio 2009

LA REGIONE CAMPANIA BLOCCA I FONDI, ADDIO AGLI STUDIOS CINEMATOFRAFICI DI BAGNOLI. ERANO IL VANTO DEL GOVERNATORE BASSOLINO

Addio agli 'studios' cinematografici. Stop al progetto di trasformare una parte dell'area di Bagnoli in una Cinecittà napoletana. La notizia, riportata dagli organi di stampa locali, è stata annunciata dal vicesindaco di Napoli, Tino Santangelo. "Sul cantiere siamo in difficoltà - ha detto il vice della Iervolino - l'assessore al Turismo Velardi ha stornato i soldi e li ha impegnati su altre opere, non abbiamo i fondi". Per mancanza di soldi salta anche il progetto di ripristino della linea di costa e l'eliminazione della colmata, che diventerà invece la piazza del Forum delle culture del 2013. L'assessore regionale al Turismo Claudio Velardi, scrivono i quotidiani locali, blocca un accordo che risale al novembre 2006, quando assessore regionale al Turismo era Marco Di Lello. "Durante la precedente gestione l'assessorato al Turismo - spiega Velardi - aveva individuato nell'accordo di programma quadro sullo sviluppo locale i 20 milioni per la realizzazione degli studi cinematografici a Bagnoli. Su questo si era siglato un protocollo di intesa tra Bagnolifutura e la Regione. Il protocollo programmava l'intervento, a cui sarebbero dovuti seguire la firma dell'accordo di programma e il concreto impegno delle risorse". Quanto alla valutazione del progetto, Velardi aggiunge che "non si è ritenuto opportuno dargli corso con i fondi messi a disposizione del turismo e beni culturali, dando spazio a progetti di riqualificazione, valorizzazione e fruizione di attrattori culturali e naturali in grado di creare una reale ricaduta turistica-economica sul territorio".

Nessun commento: