giovedì 26 febbraio 2009

12ENNE VIOLENTATO A NAPOLI, NOICONSUMATORI: RESPONSABILITA' DEL COMUNE, STRADE POCO ILLUMINATE, QUARTIERI DEGRADATI E NESSUN CONTROLLO

Il movimento Noiconsumatori.it guidato dal presidente l’Avvocato Angelo Pisani denuncia la responsabilità politica e morale del comune di Napoli sulla pericolosità di alcuni quartieri napoletani dove a farla da padrone sono la sporcizia, la mancanza di controlli da parte delle forze dell’ordine, sottopassi pericolosi e strade poco illuminate. “Forse l’episodio di violenza sessuale ai danni di un bambino di dodici anni – spiega Pisani – poteva essere evitato. La violenza si è consumata a poche decine di metri dalla stazione della polizia stradale (questo conferma che dalle 19.00 c’è il coprifuoco), le strade poco illuminate e il sottopasso lasciato aperto hanno senz’altro favorito la condotta criminosa del presunto pedofilo che tra l’altro è un dipendente comunale che già in passato era stato accusato dello stesso crimine”. L’amministrazione guidata Rosa Russo Iervolino – spiega la di Noiconsumatori.it – deve garantire sicurezza ai cittadini soprattutto nei quartieri napoletani più degradati con controlli continui da parte delle forze dell’ordine. “E’ urgente un intervento – spiega il presidente del movimento l’Avvocato Angelo Pisani – per evitare che in futuro si verifichino altri episodi di questo tipo”. “Il quartiere dove è stato violentato il bambino – denuncia Pisani – è tremendamente degradato, ci sono vicoli e viuzze dove nessuno può vedere quello che succede”. “Delinquenza, degrado e sporcizia in alcune zone della città – conclude Pisani – sono all’ordine del giorno. Il quartiere Arenaccia è una zona dove di notte diventa teatro si prostituiscono anche adolescenti di sesso maschile.

Nessun commento: