sabato 31 gennaio 2009

PRESI DAI CARABINIERI E DALLA POLIZIA ALTRI CINQUE GUARDASPALLE DEL BOSS GIUSEPPE SETOLA. PARTECIPAVANO ALLE AZIONI MILITARI E CERCAVANO COVI AL CAPO







Presi altri cinque componenti della fazione stragista del clan dei Casalesi, i guardaspalle di Giuseppe Setola, superlatitante catturato dai carabinieri il 14 gennaio passato. Gli 007 dell’Arma di Aversa hanno arrestato due uomini che si occupavano di reperire covi al boss braccato… Sarebbero stati infatti a trovare il nascondiglio di Trentola Ducenta, questo, dal quale Setola riuscì a scappare attraverso cunicoli e fogne… e dove però fu arrestata Stefania Martinelli, la moglie del boss… E fu proprio da questo nascondiglio del piccolo paesino del Casertano, che la banda di Setola l’11 dicembre del 2008 uscì a bordo di due vetture per compiere due esecuzioni… che poi fallirono… con i sicari che spararono all’impazzata contro le abitazioni dei loro bersagli, ferendo in maniera grave una casalinga di un’abitazione vicina… Ora tutti i componenti del commando… che era tenuto sotto stretta sorveglianza perché i carabinieri …avevano sistemato una cimice in una delle vetture dei killer… sono finiti in cella… Anche la polizia, infatti, oggi ha arrestato altri due uomini di Setola, Nicola Cangiano e Umberto Borriello Montanino… uomini di fiducia di Setola. Assieme a loro è finito in carcere anche un sorvegliato speciale…ma in questo caso l’accusa è quella di aver violato gli obblighi per i sorvegliati speciali di non associarsi a pregiudicati…

Nessun commento: