sabato 31 gennaio 2009

OMICIDIO DI IGOR FRANCHINI, BALLERINO UCCISO A SCAURI. GLI INVESTIGATORI INDAGANO SULLA VITA PRIVATA DEL RAGAZZO

Si concentrano sulla vita privata di Igor Franchini, il ballerino di 19 anni ucciso a Scauri, le indagini della squadra mobile di Latina, per arrivare alla soluzione dell'omicidio del ragazzo originario di Napoli e residente nel paese pontino. Nel 2001 Armando Schiavone, cugino del boss dei Casalesi Francesco 'Sandokan' Schiavone, venne fermato poco lontano da Scauri, a Minturno, a bordo di un'auto intestata alla madre di Igor. Armando Schiavone venne arrestato perchè trovato in possesso di una pistola con matricola abrasa. Questo particolare però non sarebbe, secondo gli investigatori della squadra mobile di Latina, legato al delitto anche se potrebbe definire alcuni contorni relativi ad un passato non recente della famiglia di Franchini.
La polizia continua a setacciare la vita privata di Igor e i contatti tenuti dal ragazzo. Sotto analisi i tabulati del cellulare, rimasto spento dal momento della scomparsa. Proprio a causa del cellulare spento la madre aveva denunciato la scomparsa e si era anche rivolta al parroco della chiesa di Scauri, don Simone Di Vito e alla cerchia di amici e conoscenti per chiedere aiuto. La scuola di danza, l' Eskhara Ballet di Scauri, dove Igor lavorava come istruttore, oggi è rimasta chiusa.

Nessun commento: