giovedì 29 gennaio 2009

FALSI SCONTI SUGLI SCAFFALI. LA GUARDIA DI FINANZA FA CONTROLLI A CAMPIONE IN UN IPERMERCATO A GIUGLIANO E SCOPRE GRAVI DIFFORMITA'

Aumentano i controlli della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Napoli per arginare il caro prezzi e per contrastare le manovre fraudolente poste in essere da alcuni esercizi commerciali senza scrupoli a danno del consumatore. Nell’ambito di tali piani di intervento, i militari appartenenti al Gruppo di Giugliano, effettuavano un articolato e mirato intervento ispettivo nei confronti dell’ipermercato ubicato all’interno di un noto parco commerciale cittadino al fine di verificare la puntuale osservanza dell’attuale normativa in materia di esposizione dei prezzi e di effettiva applicazione degli sconti o ribassi esposti. Molti prodotti, infatti, venendo pubblicizzati a prezzi fortemente scontati costituiscono solitamente un importante richiamo di clientela per i grossi ipermercati che, specie, nei fine settimana, sono affollatissimi. Nel corso dei controlli effettuati a campione su decine di prodotti del comparto cosmetico, alimentare e tessile, sono emersi, però, significativi scostamenti tra i prezzi esposti sugli scaffali, riportanti sconti del 25% e 30% e i prezzi, invece, praticati, sugli stessi prodotti, alla cassa. Infatti, su ben sette prodotti, reclamizzati anche sui volantini pubblicitari, (4 di cosmetica e 2 di abbigliamento) lo sconto preannunciato sullo scaffale, veniva puntualmente “ignorato” alla cassa dal lettore ottico. Ciò comportava, ovviamente, per il cliente distratto un notevole e maggiore esborso di denaro, nella consapevolezza di aver invece fatto un affare. Per quanto sopra, al termine dei controlli, i militari procedevano a contestare le violazioni rilevate nei confronti del responsabile dell’ipermercato, segnalando tali condotte al Sindaco del Comune di Giugliano per l’irrogazione delle sanzioni pecuniarie previste. Continua a rimanere, dunque, elevata l’attenzione del Corpo a tutela del cittadino, soprattutto in un momento di difficoltà economica, come quello attuale.

Nessun commento: