lunedì 29 dicembre 2008

TURISMO IN CAMPANIA, NATALE CON PIU' CAMERE PIENE RISPETTO A 2007

L'assessorato al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania ha reso pubblici i dati sulla occupazione delle strutture alberghiere della città di Napoli nel periodo 24-28 dicembre 2008. I dati sono stati rilevati dal gruppo di ricerca Stad del Dipartimento di Matematica e Statistica della Università Federico II sotto la responsabilità della professoressa Roberta Siciliano. Si tratta, ricorda la nota dell'assessorato, di un sistema di rilevazione concordato con i principali attori del sistema turistico regionale e con le associazioni di categoria degli albergatori più rappresentative. L'esame dei dati fa emergere in particolare una ripresa rispetto alle stesse date dell'anno precedente dell'occupazione alberghiera lorda nella città di Napoli nei giorni 24-25-26 dicembre: dal 17,90% del 2007 al 22,79% del 2008. Si tratta di un risultato incoraggiante e cautamente positivo, soprattutto se confrontato con quello di altre città italiane. "Dai risultati del monitoraggio dell'occupazione lorda alberghiera nella città di Napoli nel periodo del Natale 2008 effettuato su un campione rappresentativo di strutture alberghiere di categoria medio-alta (3, 4 e 5 stelle) - scrive l'osservatorio - si evince che nell'intero periodo 24-28 dicembre 2008 (pernottamenti nelle notti dal 23 al 27 dicembre), l'occupazione media è stata pari al 29,44%. In termini di intervallo di confidenza (con una fiducia del 95%) l'occupazione è compresa tra [27,22% e 31,66%]. Nei soli giorni di sabato e domenica (notti del 26 e del 27) l'occupazione è stata pari al 39,43%; in termini di intervallo di confidenza (con una fiducia del 95%) l'occupazione è compresa tra [37,23% e 41,65%]. Nei giorni del 24-25-26 dicembre (notti dal 23 al 25) l'occupazione è stata pari al 22,79%, in termini di intervallo di confidenza (con una fiducia del 95%) l'occupazione è compresa tra 20,57 % e 24,99%. Per il Natale 2007 nei giorni 24-25-26 dicembre, relativamente alle strutture del campione selezionato, l'occupazione alberghiera era stata pari al 17,90%. L'errore di stima del campione rappresentativo osservato è pari al 2,22%". Dai primi feedback dell'indagine di incoming e tourist satisfaction, che il gruppo STAD sta conducendo sul territorio napoletano nel periodo 6 dicembre 2008 - 6 gennaio 2009, si evince come vi sia una crescente preferenza dei turisti verso strutture ricettive di più basso profilo come i bed & breakfast e gli affittacamere che vedono incrementare le loro quote di mercato a scapito degli alberghi.

Nessun commento: