lunedì 29 dicembre 2008

SECONDO INDISCREZIONI E' COINVOLTO IN UN'INCHIESTA SULLA CAMORRA CASERTANA, DEPUTATO DELL'ITALIA DEI VALORI, AMERICO PORFIDIA, SI AUTOSOSPENDE

"Pur nella consapevolezza della mia esemplare correttezza nella funzione di sindaco e di parlamentare, ritengo di auto sospendermi dall'Italia dei Valori, al fine di evitare qualunque ulteriore strumentalizzazione politica, in relazione ad alcune notizie di stampa. Attenderò, fiducioso nei magistrati, l'epilogo di questa vicenda". Lo scrive in una nota il deputato dipietrista
Americo Porfidia, sindaco di Recale (Caserta), che - come riportato negli ultimi giorni da diversi organi di stampa - risulterebbe coinvolto in una inchiesta sulla criminalità organizzata condotta dalla Dda di Napoli.

Nessun commento: