lunedì 29 dicembre 2008

BERLUSCONI METTE LA SUA STATUETTA DI TERRACOTTA NEL PRESEPE ALLESTITO A PALAZZO GRAZIOLI. E' UN DONO DELLA CARFAGNA REALIZZATO DA GENNY DI VIRGILIO

Quest'anno, nelle botteghe artigiane di San Gregorio Armeno, la celebre strada dei pastori di Napoli, è andata a ruba la statuina del presidente del Consiglio. Silvio Berlusconi ha pensato di inserirla anche nel presepe che ha allestito a palazzo Grazioli, in occasione delle feste natalizie. In doppio petto e cravatta scuri, con il viso sorridente, il Cavaliere di terracotta si scorge appena, in una specie di grotta lontano dalla Natività. Nello studio della sua residenza romana, di fronte ad un grande albero ecologico tutto dorato e addobbato dallo stesso premier, campeggia, infatti, un presepe in stile napoletano. Raccontano che il pastore raffigurante il 'padrone di casa' forse sia un regalo del ministro per le Pari opportunità, Mara Carfagna, che per Natale ha donato a ogni suo collega un pastore di terracotta con le loro sembianze. Pastori realizzati dal giovane maestro artigiano di San Gregorio Armeno, Genny Di Virgilio. Nel capoluogo campano, quest'anno teatro dell'emergenza rifiuti, la statuina piu' gettonata rappresenta il leader del Pdl che spunta tra i sacchetti di rifiuti, con una scopa tra le mani e, in testa, una corona di metallo dorata. Segue a ruota quella che raffigura sempre il Cavaliere come Mandrake, il celebre mago dei fumetti ideato da Lee Falk.

1 commento:

Anonimo ha detto...

speriamo crepi