sabato 29 novembre 2008

IL NAPOLI SCHIERA ZALAYETA CON LAVEZZI, DUBBIO ARONICA-CONTINI. DENIS FERMO

Pretattica, carte mischiate e ballottaggi allargati a vari settori. Edy Reja stavolta non scopre le carte e, nella gelida seduta di allenamento di ieri
pomeriggio, ha preferito non provare la formazione titolare. L'unica indicazione, peraltro già emersa abbondantemente nel corso della settimana, riguarda l'utilizzo di Marcelo Zalayeta al fianco di Lavezzi, al posto di Denis. Per il resto resiste
il ballottaggio tra Aronica e Contini in difesa, con qualche chance anche per Pazienza a centrocampo. Nella rifinitura di domani mattina Reja risolverà gli ultimi dubbi. Hamsik e compagni si alleneranno a Castelvolturno: è saltato il precedente programma che prevedeva la rifinitura in Lombardia. Le nevicate e il cattivo tempo hanno di fatto cambiato l'organizzazione del Napoli. Della gara con l'Inter ha parlato il centrocampista uruguagio Walter Gargano: "Sicuramente sono partite in cui si alza molto il livello dell'attenzione. Ma noi siamo una squadra che non guarda troppo all'avversario. Se stiamo lì a pensare che di fronte ci sono tanti campioni non andiamo da nessuna parte. L'Inter è una super squadra, ma si gioca 11 contro 11, pensiamo di poter far bene e spero che l'uomo-partita sia il mio amico Lavezzi". Da Gargano al dg Marino. "Se non fai gol a San Siro perdi matematicamente perchè l'Inter segna sempre". Il direttore generale del Napoli, invita la sua squadra a presentarsi a San Siro con un atteggiamento offensivo. "Bisogna andare a Milano puntando al massimo obiettivo - spiega Marino -, sapendo che la cosa più
probabile che ci può capitare è perdere la partita, ma dobbiamo andare lì con la mentalità vincente".

Nessun commento: