lunedì 27 ottobre 2008

NAPOLI, TAFFERUGLI TRA STUDENTI ALLA FEDERICO II. CACCIA AGLI UNIVERSITARI DI DESTRA CON MAZZE E CATENE

Tafferugli tra studenti di sinistra e di destra sono scoppiati nella tarda mattinata in un' aula della facolta' di Giurisprudenza della Federico II, dove stava facendo lezione il prof. Massimo Villone, ex senatore dei Ds. Una cinquantina di studenti dei collettivi di Lettere rinforzati da altri dell'Orientale, che e' occupata da alcuni giorni, si e' presentato nell'aula 27 di Giurisprudenza, in via Porta di Massa, dove alcune centinaia di studenti erano a lezione di diritto costituzionale ed ha chiesto lo svolgimento di un'assemblea. Il prof. Villone ha dato il proprio consenso, sospendendo la lezione. Alla richiesta si sono opposti alcune decine di studenti di "Azione universitaria" e "Forza Nuova" che hanno chiesto la parola per chiarire le proprie posizioni. Dopo momenti di tensione i collettivi di sinistra hanno concesso di parlare per 3 minuti ad un solo studente di destra. A questo punto gruppi di studenti sono venuti alle mani. Almeno tre studenti, non identificati, sono rimasti feriti. La polizia non è intervenuta nelle aule, ma ha presidiato l'esterno dell'edificio per evitare altri incidenti. Subito dopo i tafferugli dall'Orientale occupato sono arrivati rinforzi per i Collettivi che hanno tenuto la propria assemblea. Secondo "Azione Universitaria", che afferma di non aver partecipato ai tafferugli "gli studenti dei collettivi, armati di catene e mazze hanno organizzato una caccia allo studente di destra, filtrando gli accessi a Giurisprudenza". Per i collettivi di sinistra la presenza degli studenti di "Azione universitaria" e di Forza Nuova "è stata una provocazione organizzata per impedire lo svolgimento dell'assemblea".

1 commento:

Anonimo ha detto...

senti ma tu eri li nel momento della rissa?
sei stato testimone o sono cose che ti hanno raccontato?