venerdì 31 ottobre 2008

NAPOLI, MISCELAVANO L'EROINA CON IL PEPERONCINO PER CONFONDERE I CANI ANTI-DROGA. MARITO E MOGLIE IN MANETTE

Eroina, sottovuoto, miscelata con semi di peperoncino utilizzati per confondere, nell'eventualità di un controllo, il fiuto di eventuali cani antidroga; il sistema era stato escogitato, secondo la polizia, da Umberto Iattarelli, 40enne e Immacolata Finizio, 34enne, coniugi napoletani. Sono stati arrestati dagli agenti del Commissariato di Scampia per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, in concorso tra loro. I poliziotti, nell'ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati al monitoraggio delle 'piazze di spaccio', hanno accertato che le organizzazioni criminali per il confezionamento ed il trasporto di quantitativi di droga si affidavano a famiglie 'insospettabili' per lo più residenti in comuni vicini. La polizia ha intercettato i coniugi a bordo di una Fiat Stilo, in via Napoli verso Scampia. Nel corso del controllo, all'interno dell'autovettura, la Polizia ha trovato sotto il sedile posteriore 500 grammi di eroina, allo stato puro. Gli agenti hanno eseguito una perquisizione a Casalnuovo, nel domicilio della coppia, sequestrando l'occorrente per il confezionamento delle singole dosi da destinare alla vendita al dettaglio.

1 commento:

Anonimo ha detto...

alla fucilazione andrebbero mandati !!! nn c'è pieta per chi offre la morte a dei ragazzi