giovedì 30 ottobre 2008

ACERRA, AL VIA IL PIANO PER LA MESSA IN SICUREZZA. COMINCIATA LA BONIFICA DEI TERRENI CONTAMINATI DALLA DIOSSINA

Avviata la bonifica del territorio di Acerra. Si è svolto oggi, presso il Municipio della cittadina del Napoletano, un incontro tra il sindaco Espedito Marletta, il
commissario per le Bonifiche, Massimo Menegozzo e il direttore dell'Arpa Campania, Luciano Capobianco. Durante la riunione si è fatto il punto sulle attività di bonifica avviate nel territorio, con particolare riferimento all'intervento in corso di realizzazione in località Calabricito, dove sono stati rimossi i cumuli di terreno contaminato da diossina. Un'opera che rappresenta solo il primo passo di una radicale bonifica del suolo di Acerra. Sin dai prossimi giorni si provvederà, infatti, a ulteriori bonifiche secondo un preciso crono programma delle attività,
partendo dalle altre aree, verificate dall'Arpa Campania, dove c'è presenza di diossina. Sono state in proposito individuate le località adiacenti il sito di Calabricito, a Varignano ed al confine con l'Interporto di Marcianise. L'Apat ha ricevuto il mandato di predisporre il piano di messa in sicurezza. Contemporaneamente si procederà a rimuovere tutti i rifiuti pericolosi e non pericolosi presenti sull'intero territorio con particolare cura dell'amianto. Tutte le attività saranno svolte con l'ausilio e l'assistenza delle strutture tecniche del Comune di Acerra e della polizia municipale.

Nessun commento: