domenica 21 settembre 2008

GLI AZZURRI DI REJA DOMANO L'UDINESE MA NON RIESCONO A VINCERE ALLO STADIO FRIULI. SI AVVERTE L'ASSENZA DI LAVEZZI

Udinese e Napoli pareggiano 0 a 0 e alla fine escono stremate dallo stadio Friuli dopo le fatiche di Coppa Uefa. Niente che possa far ricordare insomma il 5 a 0 dello scorso anno. L'Udinese voleva riscattare quella prova, ma gli uomini di Reja, ben messi in campo e con un centrocampo folto e coriaceo, reggono l'urto e alla fine portano a casa quel punto che cercavano e anche meritatamente. L'Udinese, con un Di Natale ancora a mezzo servizio, paga dazio ad una squadra quasi speculare. La vittoria di Dortmund si fa sentire: le geometrie di D'Agostino non sono precise come giovedì sera, Di Natale sbaglia troppo e Sanchez insiste su ogni pallone ma con risultati altalenanti. Per contro il Napoli si difende con ordine: Rinaudo e Santacroce (deve evitare le espulsioni) sono insuperabili, mentre Blasi e Vitale a centrocampo fanno la differenza. In avanti Zalayeta cerca di pungere, ma si fa più pericoloso nella ripresa quando entra Denis per un evanescente Pià. Squadre in campo come annunciato, cioè con ampio turn over dopo le fatiche di Uefa. Il Napoli parte molto concentrato e particolarmente aggressivo a centrocampo dove D'Agostino e Inler stentano a trovare le misure. In attacco Quagliarella ma soprattutto Di Natale appaiono molto imprecisi. Il Napoli trova interessanti ripartenze con Zalayeta e Vitale anche se le stesse si infrangono sistematicamente sulla retroguardia bianconera. Nel primo tempo, così, le occasioni sono poche da entrambe le parti. Al 12' una iniziativa di Di Natale trova Aronica pronto a salvare a un palmo dalla riga, mentre due minuti dopo Vitale spara di poco fuori su invito di Gargano. Il Napoli controlla e si affida alle lunghe rincorse di Zalayeta (suo un tiro di poco fuori al 19'), mentre Di Natale sbaglia pochi istanti dopo un gol già fatto su errore dei centrali del Napoli. La partita cosi' scorre via liscia con Di Natle e Vitale ancora pericolosi sui rispettivi fronti d'attacco. Nella ripresa Reja inserisce subito Denis per Pià, ma le cose non cambiano. Blasi colpisce il palo alla sinistra di Handanovic, ma è un fuoco di paglia. Anzi la partita diventa più cattiva. Ne fa le spese Santacroce che viene espulso. Marino tenta il tutto per tutto con Pepe e Floro Flores, ma il risultato non cambia anche se l'Udinese colpisce una traversa con Inler e finisce in attacco con il Napoli a coprire la zona davanti all'area di rigore.

Nessun commento: