giovedì 31 luglio 2008

CARCERI SOVRAFFOLLATE, IN CAMPANIA STIPATI 6700 DETENUTI IN STRUTTURE CHE NE POSSONO OSPITARE 5400


"In Campania 6.700 detenuti su una capienza di 5.400 posti. E' finito l'effetto indulto", lo denuncia in una nota Dario Stefano Dell'Aquila, portavoce dell'associazione Antigone Campania. "A due anni di distanza - spiega Dell'Aquila - possiamo quindi dire che è finito l'effetto indulto e si torna in una fase di profondo disagio. Va anche aggiunto che da una lettura qualitativa dei dati si vede che oltre il 20% della popolazione detenuta è tossicodipendente", prosegue Dell'Aquila. Secondo i dati forniti da Antigone e dal suo Osservatorio sulle condizioni della detenzione sono presenti ad oggi, in Campania, circa 6.500 detenuti uomini e 280 donne. "Nel 2005, l'anno precedente all'indulto, i detenuti in Campania erano 7.300. Nel 2006 anno di approvazione del provvedimento, si sono ridotti a 5.300, per raggiungere a fine 2007 il numero di 6.164. Con questa progressione possiamo ragionevolmente sostenere che a fine di questo anno supereremo quota 7.000 presenze", spiega Dell'Aquila. In alcuni istituti di pena, poi, la situazione, secondo Antigone, è più critica che in altri: a Poggioreale ci sono 2.200 detenuti circa. Nel 2005, prima dell'indulto, erano 2.174. Anche Santa Maria Capua Vetere (850 presenze circa) e Salerno (430) hanno quasi raggiunto i numeri del 2005.

Nessun commento: