'DIAMO UN CALCIO ALLA CAMORRA' A SOSTEGNO SQUADRA ANTI CLAN NEL NAPOLETANO INIZIATIVA PER NUOVO QUARTO CALCIO PER LEGALITA'

Pieno successo dell'iniziativa 'Diamo un calcio alla camorra' promossa per sostenere la squadra del Nuovo Quarto calcio per la Legalita' in occasione del match casalingo contro il San Pio Mondragone, in programma questo pomeriggio allo stadio 'Giarrusso'. Ad esprimere la solidarieta' a favore della squadra simbolo dell'antiracket flegreo e' arrivato anche il presidente della provincia di Napoli, Antonio Pentangelo. ''Sono qui - ha detto - per dare sostegno ed esprimere piena solidarieta' al progetto della Legalita' della Nuova Quarto Calcio. Iniziative di questo genere sono importanti ed hanno bisogno del sostegno delle istituzioni e della gente. E' necessario andare avanti con convinzione e non lasciare soli i soggetti impegnati''. L'iniziativa di solidarieta' e sensibilizzazione sul progetto legalita' interpretato dalla squadra di calcio di Quarto era stata lanciata da alcune associazioni sociali del territorio e promossa dall'ex sindaco del comune flegreo, Massimo Carandente Giarrusso, dimessosi lo scorso luglio dall'incarico, sebbene non indagato, a seguito di una indagine della Dda di Napoli su presunti favori urbanistici goduti dai clan camorristici della zona con la compiacenza di amministratori e dipendenti del comune quartese. Alla manifestazione hanno aderito tutte le forze politiche locali e tutte le scuole del territorio che hanno inviato proprie delegazioni. Soddisfatti gli organizzatori per la giornata di sport e solidarieta' che e' coincisa con una perentoria vittoria della Nuova Quarto Calcio per la Legalita' ai danni del San Pio Mondragone per 6-0. La squadra flegrea conserva la testa della classifica del girone 'A' di Promozione in coabitazione della Frattese a sua volta vittoriosa in trasferta. Il sodalizio flegreo, come e' noto, e' stato sottratto dalla Dda di Napoli al controllo dei clan malavitosi imperanti nella zona flegrea e di Quarto e tenuto in vita grazie all'azione di SOS Impresa e del presidente Luigi Cuomo, che e' l'amministratore unico del rinato club. Nei mesi scorsi la societa' e' stata oggetto di diverse azioni di vandalismo che hanno portato, tra l'altro, alla distruzione delle panchine sul campo di gioco e alla sottrazione dei trofei sulla legalita' custoditi all'interno dello stadio comunale.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.