LOMBARDIA:AMBROSOLI,SPAZIO A 40ENNI MA SENZA ROTTAMAZIONE PARTITI PERSO CREDIBILITA',POSSONO RINNOVARSI CON SOCIETA'CIVILE

''E' ora che la mia generazione, schiacciata tra un futuro che non si puo' permettere e un passato che continua a governare abbia la possibilita' di diventare adulta. Ed e' ora che dimostri che la competenza, l'autonomia, la qualita', l'autorita', la pulizia non dipendono dall'anagrafe. Chi ha fondato la nostra Regioni, del resto, aveva quarant'anni''. Lo afferma in una intervista a Repubblica Umberto Ambrosoli, candidato alle primarie in Lombardia, sottolineando pero' che non si tratta di 'rottamazione': ''Al contrario, io parlo di ri-generazione, di un patto generazionale che non fa sparire chi passa il testimone ma lo mette nella giusta prospettiva di una collaborazione''. ''I partiti - aggiunge - hanno perso pesantemente credibilita' '' ma ''per me sono e resteranno fondamentali. E' necessario aiutarli a riconquistare quella credibilita' '' anche attraverso la collaborazione con la societa' civile. ''Anche per dare una risposta alternativa a quelle energie vitali e interessanti che oggi voterebbero Grillo per protesta''. Quanto alle primarie nazionali del centrosinistra, ''non so ancora se andro' a votare. Di certo l'elemento piu' interessante, prpoposte a parte, e' che si facciano''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.