FIAT: BONANNI, AZIENDA FACCIA PASSO INDIETRO E FIOM UNO IN AVANTI

"Viviamo un momento di grande sbandamento per il Paese. Sulla vicenda Pomigliano chiedo alla Fiom di fare un passo avanti e di riunirsi con gli altri sindacati, ma la Fiat deve fare un passo indietro per il bene che deve volere all'investimento fatto su Pomigliano". Cosi' il segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni intervenuto a 'Prima di Tutto' su Rai Radio1 sulla vicenda dei 19 operai che la Fiat vuole licenziare a fronte dell obbligo di assunzione di altrettanti 19 della Fiom su sentenza del giudice del lavoro. "L'unita' sindacale, che auspico - ha continauto - sara' possibile solo quando ci sara' una regola condivisa da tutti". Per Bonanni "il problema e' che la Fiom non rispetta le indicazioni della maggioranza: questo crea dei problemi agli operai perche' siamo in presenza di una continua rincorsa tra la Fiat e la Fiom", ha concluso.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.