RIFIUTI, DECINE DI LAVORATORI DEL CONSORZIO BLOCCANO LE STRADE A CASERTA: CHIEDONO STIPENDI ARRETRATI

Alcune decine di lavoratori del consorzio unico di bacino per i rifiuti delle province di Napoli e Caserta stanno protestando dinanzi alla sede dell'Ente, in via Giannone a Caserta. I lavoratori lamentano il mancato pagamento di alcune retribuzioni arretrate e chiedono garanzie sul futuro. Il Consorzio dovrebbe cessare l'attivita il prossimo 31 dicembre. I lavoratori hanno bloccato la circolazione stradale in via Giannone, con gravi ripercussioni in tutta la citta'. Uno dei lavoratori e' salito sull'impalacatura di un edificio in ristrutturazione attiguo alla sede del Consorzio

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.