PRIMARIE DEL CENTROSINISTRA, PARTE DA ERCOLANO LA SFIDA DI NICHI VENDOLA

''Oppure Vendola''. Questo lo slogan della campagna di Nichi Vendola, leader di Sel, per le primarie del centrosinistra. Così il leader di Sel ha aperto la campagna per le primarie davanti a circa 500 persone nel Mav di Ercolano, gremito. Tema dominante la cultura sintetizzata in un filmato che si apre con i crolli avvenuti negli scavi di Pompei. "La crisi e' tale solo per una parte della societa'. Precarieta', blocco dell'ascensore sociale, disoccupazione, poverta': i poveri pagano piu' dei ricchi il prezzo di una crisi di cui non hanno alcuna responsabilita'. L'area del privilegio e' invece tutelata" sono alcuni dei tanti temi toccati a Nichi Vendola che ha parlato anche del fisco "che prende soldi ai cassintegrati e agli studenti fuori sede, ma e' molto pudico quando si tratta di bussare ai piani alti. Il risultato e' che sono saltati gli insegnanti di sostegno per i bambini disabili nelle scuole elementari". E poi Vendola punta l'indice contro la riforma dell'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori: "Un licenziato senza giusta causa puo' essere indennizzato invece che reintegrato. Non va bene: non si puo' scambiare un diritto con un indennizzo"

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.