PRESIDENTE DELLA MAURITIANA FERITO DA COLPO PISTOLA PARTITO ACCIDENTALMENTE, LO DICE UN MINISTRO


Il presidente della Mauritania e' stato ''leggermente'' ferito ad un braccio da un colpo accidentale partito da una pattuglia militare. Lo ha precisato il ministro delle Comunicazioni mauritano, Hamdi Ould Mahjoub, in una dichiarazione alla Tv pubblica, per ''tranquillizzare
il popolo mauritano sulle condizioni del presidente. Sta bene'', ha sottolineato il ministro spiegando che il tiro ''per errore'' e' partito da una pattuglia militare che non aveva riconosciuto il corteo presidenziale.  Poco prima della dichiarazione del ministro delle comunicazioni mauritano sulla dinamica dell'incidente, altre fonti della sicurezza avevano, invece, riferito di un colpo esploso da un uomo che, sulla propria auto, si era avvicinato al corteo presidenziale sparando contro Abdel Aziz. L'episodio e' avvenuto su una strada di Tweila, localita' a 40 chilometri a nord della capitale dove il presidente si reca spesso per trascorrere il fine settimana. La notizia del colpo di pistola aveva innescato immediatamente i timori nella capitale sul fatto che Abdel Aziz fosse stato preso di mira dagli islamici. Eletto nel 2009, dopo essere arrivato al potere con un colpo di stato l'ano prima, e' infatti considerato dall'occidente come un alleato chiave nella lotta contro al Qaida nella regione.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.