SCOPERTO NUOVO CLAN A FUORIGROTTA CAVALLEGGERI CHE HA PRESO IL POSTO DEL CLAN D'AUSILIO


Operazione congiunta anti-racket di polizia e carabinieri a Napoli. Agenti e militari hanno notificato a quattordici persone appartenenti a un gruppo camorristico emergente un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia partenopea. 













Alcuni dei destinatari del provvedimento erano già in regime di detenzione (in carcere o ai domiciliari). Indagata anche una quindicesima persona che, al momento, è irreperibile. Le accuse nei loro confronti sono di estorsione aggravata e continuata, sequestro di persona, lesioni gravi e minacce aggravate dal metodo mafioso.

Elemento centrale del nuovo gruppo camorristico emergente sgominato oggi, secondo quanto accertato durante le indagini, sarebbero un ex affiliato del clan D'Ausilio, Alessandro Giannelli (già in carcere), e altri quattro membri dello stesso clan: Luigi Bitonto, Achille Esposito, Alessandro Ischero e Diego Iuliano. In cella sono finiti anche Enzo Giugliano e Marco Battipaglia (già agli arresti domiciliari), Eliedna Gomes Tedesco, Gaetano Arrigo, Mario Luongo, Gennaro Marrazzo, Nunzio Piccirillo, Fabio Cerrone e Giuseppe Aiello.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.