DISABILE PRIGIONIERA IN CASA A BOSCOREALE, L'ASCENSORE SI FARA'

Sulla vicenda relativa alle difficolta' di un'anziana disabile, abitante negli alloggi del Piano Napoli di via Passanti Scafati a Boscoreale (Napoli), che non puo' lasciare il suo appartamento al quinto piano, per il mancato funzionamento, da anni, dell'ascensore, e di cui riferiscono organi di stampa, il commissario straordinario del Comune, Michele Capomacchia si e' detto ''sinceramente dispiaciuto per le difficolta' che incontrano le persone e assicuro che tutto quanto e' possibile fare sara' fatto nei tempi minimi consentiti''. Secondo Capomacchia ''recuperare venti anni di stasi certamente non si puo' con un colpo di bacchetta magica ma pianificare un intervento definitivo e' possibile. Si sta facendo tenendo conto delle risorse presenti nell'apposito capitolo di bilancio. Nel frattempo la mobilita' viene assicurata con i mezzi speciali acquistati recentemente proprio per consentire a queste persone di non essere prigioniere nei loro appartamenti''. ''Devo ringraziare anche la meritevole disponibilita' dei giovani della protezione civile. Per evitare le difficolta' incontrate nel 2012, il cui documento finanziario preventivo puo' essere approvato soltanto oggi, si e' avviata per tempo la predisposizione del bilancio 2013 che si conta di definire nelle sue linee principali entro la fine di dicembre per poi passare all'approvazione definitiva nel mese di gennaio. Nel documento - conclude Capomacchia - saranno appostate anche le somme necessarie alla rimessa in funzione dell'ascensore''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.