DIEGO RIGOTTI MIGLIOR CHEF EMERGENTE A COOKING FOR ART. TRA I MIGLIORI C'E' SEMPRE IACCARINO E ANCHE ANDREA NAPOLITANO


Il trentino Diego Rigotti, un talento ai fornelli da poco approdato al Maso Franch a Lavis (Trento), e' il ''Miglior Chef Emergente d'Italia'' secondo una giuria composta da esperti, blogger e chef famosi come Alfonso Iaccarino, Salvatore Tassa, Cristina Bowerman, Enrico Pierri, e
Andy Luotto. La finalissima e' stata disputata a conclusione di 'Cooking for Art', a Officine Farneto, in una gara ispirata ai sapori di montagna e tutta giocata, dai tre finalisti (Diego Rigotti appunto, Gianluca Gorini del ristorante Poggio Rosso Borgo San Felice a Castelnuovo Berardenga (Siena), e Andrea Napolitano del ristorante Buco di Sorrento, con pietanze che dall'antipasto al dolce hanno fatto grande uso di licheni, miele, levistico, pino mugo e carbone vegetale. Un tuffo, carico di aromi, nei sapori piu' naturali offerti dai boschi di Alpi e Appennino, abbinato a prodotti stagionali dell'autunno e abbinato alle bollicine Trentodoc di 39 aziende che hanno proposto questa settimana nelle principali enoteche di Roma il metodo Classico a tutto pasto, insieme a birre artigianali. La kermesse promossa da Luigi Cremona ha portato alla ribalta nella capitale territori montani e la cucina delle minoranze: la cucina Occitana, quella Valdese, la cucina Walser servita in abiti tradizionali, la cucina dei Cimbri, la cucina Ladina, e quella slava del Friuli.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.