DICE D'AVER ASSISTITO INCIDENTE MORTALE,MA LO AVEVA CAUSATO

Un automobilista vicentino che aveva dato l'allarme dicendo d'aver assistito ad un incidente stradale costato la vita ad un 47enne di Thiene, finito con la propria Jeep Cherokee nel greto del Brenta, e' stato denunciato in serata dai carabinieri perche' ritenuto invece il responsabile del fatto. L'uomo ieri notte seguiva sulla stessa
direzione il Cherokee con una Fiat 'Multipla'. Nella telefonata di allarme aveva detto ai carabinieri di aver assistito all'uscita di strada del veicolo che lo precedeva; ma secondo gli investigatori avrebbe invece tamponato il fuoristrada, facendolo uscire dalla carreggiata e quindi nel fiume, dopo un volo di circa 8 metri. Nello schianto aveva perso la vita un artigiano, Federico Graziani. I carabinieri del nucleo radiomobile di Bassano del Grappa, che avevano convocato in caserma il conducente della Fiat, un 43enne di Marostica (Vicenza), hanno accertato che la Multipla aveva riportato dei danni all'avantreno compatibili con un possibile tamponamento. L'uomo non ha saputo spiegare il danneggiamento e per lui e' scattata la denuncia per omicidio colposo e omissione di soccorso.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.