COME CURARE LA PSORIASI CON TERAPIE EFFICACI, UN CONVEGNO A NAPOLI

In italia il 3 per cento della popolazione soffre di psoriasi. In Campania colpisce 200mila persone di cui l' 80 per cento in forma lieve che interessa solo una limitata parte del corpo. Hanno affrontato oggi l'argomento presso un hotel del lungomare di Napoli il professore Fabio Ayala direttore della clinica dermatologica della universita' Federico II di Napoli, Marzia Duval psicoterapeuta del dipartimento di Neuroscienze presso l'universita' Federico II, il professore Giuseppe Michele Blasco medical director Leo pharma Italia e la dottoressa Mara Maccarone presidente Adipso Associazione per la difesa degli psioriaci. ''Si tratta di una patologia che influisce pesantemente sulla condizione di vita e influenza, con le sofferenze e gli evidenti sintomi, anche le scelte quotidiane'' ha sottolineato Mara Maccarone con il supporto della psicoterapeuta Duval per la quale ''fondamentale diventa il rapporto paziente-medico''. In Campania il centro della Federico II e' un'eccellenza: ''mai ritenere che la psoriasi non si curi e mai ritenere che le cure siano inefficaci. Questa patologia va affrontata quanto prima possibile - ha detto all'Adnkronos il professor Fabio Ayala - anche in presenza di piccole lesioni''. Un aspetto che Ayala ha poi sottolineato, gli studi sulla relazione tra obesita' e insorgenza della malattia che, pur essendo genetica necessita di un fattore scatenante per evidenziarsi. L'obesita' e' uno di questi. ''Puo' comparire piu' facilmente - ha detto Ayala - Oppure si puo' proporre in forma piu' grave''. ''La cura e' il fattore determinante'' ha spiegato Blasco, che ha presentato l'ultima novita' in fatto di cure topiche con un gel di facilissimo assorbimento che non crea difficolta' e non crea imbarazzi come invece succede per gli unguenti.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.