CASERTA, IL COMANDANTE PROVINCIALE DEI CARABINIERI CRESCENZIO NARDONE LASCIA, AL SUO POSTO ARRIVA GIANCARLO SCAFURI

 "Ritengo che i carabinieri del  Comando provinciale di Caserta in questi 3 anni abbiano fatto la  propria parte in maniera consistente. Ma e' ora che anche i cittadini  facciano la loro parte. Non bastano i carabinieri, la Procura se anche la gente onesta che vive qui non da' il proprio contributo". Lo ha  detto il colonnello Crescenzio Nardone, al suo ultimo giorno da  comandante del Comando provinciale di Caserta. Al suo posto arriva il  colonnello Giancarlo Scafuri, suo precedente incarico, comandante del  reparto operativo del Comando provinciale di Napoli.
      "Qualcosa si e' mosso in questi anni, qualcuna delle vittime  delle estorsioni si e' decisa a denunciare ma bisogna che i cittadini  facciano molto ma molto di piu' -ha proseguito Nardone- deve esserci  un moto popolare contro la camorra. Tutti devono ribellarsi. Piu' sono e meglio e'. Si dimostra da che parte si vuole stare ma soprattutto si e' anche piu' forti. Nel territorio casertano ci sono 80mila aziende,  sono ancora pochi quelli che si ribellano al pizzo".


Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.