ARGENTINA: NAVE OSTAGGIO TANGO BOND, SOSTITUITO CAPO MARINA SALE TENSIONE PER FREGATA BLOCCATA IN GHANA DA 2 SETTIMANE


Il governo argentino ha sostituito il capo della marina militare, l'ammiraglio Carlos Paz: e' la prima testa a saltare per il blocco in un porto del Ghana della Libertad, nave scuola della stessa
marina, a seguito della denuncia di fondi di investimenti Usa, nell'ambito delle richieste per il pagamento dei cosiddetti 'tango bond'. La fregata argentina e' ferma nel Ghana ormai da due settimane. Il caso non smette di sollevare polemiche a Buenos Aires, dove il governo ha provveduto alla designazione di un nuovo capo della marina, il viceammiraglio Daniel Martin, mentre a nel paese africano e' al lavoro una missione inviata dall'Argentina proprio per cercare di riavere indietro la nave, con a bordo circa 300 militari. A Buenos Aires e' d'altra parte in corso un'indagine per appurare chi abbia deciso di includere il Ghana tra i paesi previsti nel viaggio della Libertad. Oltre a suscitare critiche nei confronti del governo da parte dell'opposizione e di gran parte dei media, il 'caso Libertad' ha innescato accuse incrociate tra i due ministeri intervenuti nella decisione della rotta, e cioe' la difesa e gli esteri.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.