CONDANNATO PER SPACCIO DI DROGA, GUIDAVA ANCORA IL TAXI. ORA GLI TOLGONO LA LICENZA

Era stato condannato per spaccio di droga, trovata a bordo del suo taxi. Ma, nonostante questo, era in possesso di regolare licenza da tassista. E' quanto ha scoperto la polizia municipale a Napoli: revocata la licenza. Il provvedimento e' scattato nell'ambito dell'attivita', svolta dal Nucleo Mobilita' turistica della polizia municipale, di individuazione dei tassisti denunciati per interruzione di pubblico servizio. Dai controlli effettuati nei giorni scorsi, sui dati personali dei titolari di licenza, e' emerso che un tassista, condannato nel dicembre del 2010 a 3 anni di reclusione per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, trovate a bordo del taxi, e all'interdizione dai pubblici uffici per cinque anni, era ancora in possesso della licenza taxi. Una pattuglia dei vigili urbani, in applicazione di un provvedimento di sospensione ha provveduto nel pomeriggio al ritiro della licenza presso l'abitazione dell'uomo che al momento beneficia degli arresti domiciliari.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.