CLAN DEI CASALESI, MAXISEQUESTRO BENI PER 50MILIONI DI EURO AD EX LEGALE DEI PADRINI DI GOMORRA

Sequestro di beni del valore complessivo di 50 milioni di euro nei confronti dell'avvocato Michele Santonastaso di 50 anni - ex difensore dei boss Francesco Bidognetti e Antonio Iovine - e di Pasquale Pirolo, 62 anni, imprenditore casertano residente a Barcellona, considerato fiancheggiatore del capostipite del clan dei Casalesi, Antonio Bardellino, scomparso a Bujos, in Brasile, sul finire degli anni Ottanta. Oggetto del sequestro, su ordine della sezione misure di prevenzione del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, appartamenti a Caserta, localita' Casolla, intestati ai figli di Santonastaso, decine di residence in Puglia, precisamente a Rodi Garganico, dove il clan dei Casalesi aveva investito denaro, stando alle indagini della Dda di Napoli, tramite societa' intestate all'avvocato e a imprenditori di Casapesenna. Sequestrati anche conti correnti bancari e autovetture. Risultano indagati anche imprenditori di Casapesenna, la localita' dove un paio di settimane fa e' stato catturato Michele Zagaria.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.