ABUSIVISMO EDILIZIO E DEMOLIZIONI, QUARTO CORTEO DEI PROPRIETARI DI CASE DA ABBATTERE AD ISCHIA

Domani mattina una quarta manifestazione di piazza - dopo quelle tenutesi dall'inizio dell'anno - si terra' sull'isola d'Ischia (Napoli) contro le demolizioni delle case costruite abusivamente. La manifestazione e' stata indetta dal 'comitato per il diritto alla casa delle popolazioni di Ischia e Procida' che si sta battendo contro le demolizioni che la Procura Generale di Napoli e la Procura della Repubblica intendono eseguire sull'isola d'Ischia, in esecuzione di sentenze penali passate in giudicato. Il corteo questa volta partira' da Lacco Ameno (antistante l'incrocio che porta a Forio) e si concludera' nel Comune di Forio. Al grido di 'Fermiamoli' migliaia di volantini sparsi per le strade di Ischia sono stati distribuiti ad automobilisti e passanti con l'invito a partecipare al corteo di domani. "'Scendiamo ancora una volta in piazza per rivendicare il diritto costituzionale alla casa", dichiara Gennaro Savio tra i principali promotori del comitato di lotta. Obiettivi del comitato di lotta: ottenere la sospensione immediata degli abbattimenti da parte della Procura della Repubblica, richiesta al governo e ai gruppi parlamentari di maggioranza e di opposizione di modificare immediata della legge del terzo condono edilizio, allo scopo di consentire la condonabilita' delle prime e uniche case di abitazione anche nelle aree sottoposte a vincolo paesistico, come lo sono le isole di Ischia e Procida.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.