SALERNO, BEVE ACQUA DA UNA BOTTIGLIA E RIMANE INTOSSICATA DA SOSTANZE CAUSTICHE

Beve dell'acqua contenuta in una bottiglia acquistata una settimana fa in un supermercato di Scafati (Salerno) e avverte lancinanti dolori addominali. Una giovane di 24 anni del luogo è ora ricoverata nel reparto di chirurgia dell'ospedale scafatese per intossicazione da sostanze caustiche. La prognosi stilata dai sanitari e' di venti giorni. Il padre della giovane, un 51enne del luogo, ha denunciato l'accaduto ai carabinieri i quali hanno provveduto a sequestrare la bottiglia che presentava un foro all'altezza del collo. I carabinieri hanno avvertito i responsabili della locale Asl ed i colleghi del comando carabinieri per la salute di Salerno.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.