VELTRONI, MIA SCELTA NON CANDIDARMI? C'E' UN TEMPO PER TUTTO COSA FARO' DA GRANDE? NON LO SO, E POI VEDIAMO CHE SUCCEDE

''Cosa faro' da grande? Davvero non lo so e non e' che non voglio dirlo''. Walter Veltroni torna a parlare della sua scelta di non candidarsi al Parlamento in occasione della presentazione a Napoli del suo libro 'L'isola e le rose'. Interpellato dal direttore del Mattino, Virman Cusenza, Veltroni ha ribadito la scelta di farsi da parte, annunciata nelle scorse settimane: ''So che era giusto fare quello che ho fatto ed era una decisione maturata da tempo e non da giorni, per una forma di coerenza, perche' ho sempre pensato che l'impegno politico non debba essere ininterrotto. E poi vediamo anche che succede nei prossimi mesi''. E il ruolo di ministro? ''No, l'ho gia' fatto'', replica. ''C'e' un tempo per tutto - ha proseguito - e in questo momento il mio e' un tempo diverso anche se vedo che sono state fatte molte congetture e diversi retro pensieri mentre io non ho fatto progetti. Anche sulla scelta della data che e' stata assolutamente casuale se ne sono dette: Fabio (Fazio, ndr) mi aveva proposto una data diversa, il 7, che poi' e' saltata''. ''Sicuramente - ha concluso - continuero' a scrivere e a impegnarmi civilmente''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.