SVAGLIAVANO BANCHE E UFFICI POSTALI IN MEZZA ITALIA, I CARABINIERI DI AVELLINO DECAPITANO L'INTERA BANDA DI RAPINATORI

IL blitz dei carabineri di Avellino, su ordine della priocura di ariano irpino, è scattato all’alba contemporaneamente in alcuni comuni dell’Irpinia, in Basilicata, Toscana e Puglia per arrestare 15 componenti di una banda di rapinatori che erano diventati il terrore di banche e uffici postali in molte città del centro sud. Un’organizzazione criminale che aveva reso la pratica delle rapine una sorta di metodo scientifico… Prendevano di mira un piccolo centro dove i controlli sono meno serrati, sceglievano l’ufficio postale o la banca, si pedinavano i direttori e gli impiegati per capire come penetrare all’interno dei locali senza essere scoperti, quindi si entrava in azione…non prima di aver rubato un’auto da utilizzare per la fuga dopo le razzie e la sistemazione di un’altra vettura, questa invece di proprietà di uno di loro, che serviva per andare via indisturbati dopo aver abbandonato quella rubata e nascosto su una terza vettura le armi. Sulle modalità delle rapine si sceglieva quella più opportuna in base alla banca da svaligiare. Si poteva entrare con un semplice taglierino, disarmando gli uomini della vigilanza all’ingresso oppure lanciandosi con l’auto rubata dentro la vetrina dei locali da assaltare. I carabinieri con gli arresti hanno solo hanno fermato l’escalation di rapine, ma ne hanno prevenute alcune già preparate nei minimi dettagli.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.