NAPOLI: AL VIA IL 28 NOVEMBRE IL "WORLD FORUM FOR CHILD WELFARE"

"Le nuove sfide dello sviluppo sociale". Sara' il tema della 23esima edizione del "World Forum for Child Welfare", forum internazionale sul benessere del bambino, che si terra' a Napoli dal 26 al 29 novembre negli spazi della Stazione marittima. Oggi la presentazione nella sala giunta della Regione Campania, che tramite l'assessorato alle politiche sociali e' partner dell'iniziativa. "Felici e orgogliosi di ospitare questo evento. La Campania, Napoli, e' una realta' particolarmente sensibile a questi temi", ha detto il presidente della Regione Stefano Caldoro. "Siamo interessati alle proposte, alle soluzioni, e alle sperimentazioni internazionali che usciranno da questo evento mondiale", ha aggiunto. "L'idea di realizzare questo evento a Napoli e' nato nel 2010: mi trovavo a New York - ha spiegato il cardinale di Napoli Crescenzio Sepe - e in un incontro con Matilda Cuomo, presidente della onlus Mentoring Usa, mi parlo' di questo progetto. Gli dissi che anche a Napoli abbiamo situazioni che riguardano da vicino "Questo forum - ha aggiunto - si interroghera' sui cambiamenti politici, economici, sullo stesso concetto di democrazia, e su come l'educazione e la cittadinanza attiva possano essere la leva per riappropriarsi della propria autodeterminazione: temi - ha proseguito - che hanno grandi effetti sulle persone, sulle migrazioni". "Per affrontare questi temi - ha aggiunto Sergio Cuomo, presidente di Mentoring Usa/Italia - porteremo a Napoli le migliori menti. Quando e' stata presentata la candidatura di Napoli - ha proseguito - alcuni hanno storto il naso, poi Matilda Cuomo, che ha origini siciliane, ha ricordato loro che Napoli ha una grande storia, e cosi' siamo riusciti a portare l'evento qui, debbo dire grazie alla collaborazione di tutti". L'evento, che torna in Italia dopo 21 anni, e realizzato in collaborazione oltre che con l'Assessorato regionale alle politiche sociali, con la Curia di Napoli, con il consolato degli Stati Uniti a Napoli, e gode dell'Alto patronato del Presidente della Repubblica. Al Forum arriveranno delegati provenienti da 27 Paesi, e saranno inoltre presenti le piu' importanti agenzie ed enti internazionali attivi sul fronte delle politiche per l'infanzia: tra gli altri l'Unicef, il Dipartimento per l'infanzia della Commissione europea, l'Ocse, l'Agenzia Onu per i Rifugiati, l'Uniap, Eurochild, Nelson Mandela Children Fund.problematiche dell'infanzia, e cosi' nacque l'iniziativa di portare il forum in citta'". "Si e' scelto Napoli tra 3 candidature italiane, tra cui Palermo e Bari", ha ricordato l'assessore regionale alle Politiche sociali Ermanno Russo. "Questo evento - ha aggiunto - e' un'occasione per la Campania che e' la regione piu' giovane d'Italia". "Stiamo organizzando un evento a livello mondiale", ha sottolineato Ivano Abruzzo, presidente della fondazione "L'albero della vita".  La cerimonia inaugurale si aprira' con l'esecuzione musicale dell'orchestra sociale "Sanitansamble", e vedra' la partecipazione di istituzioni nazionali e internazionali. Nel corso della conferenza verra' diffuso un videomessaggio del premio Nobel Al Gore e del ministro degli Esteri italiano Giulio Maria Terzi di Sant'Agata. Il 28 novembre, poi, e' previsto un evento speciale: la presentazione del libro "The person who changed my life" di Matilda Cuomo, con prefazione di Hillary Clinton: interverranno il cardinale Crescenzio Sepe e il presidente di Eni, Giuseppe Recchi.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.