MINORI: MEDICI SENZA FRONTIERE, A NAPOLI CENTRO NUTRIZIONE

Sono 195milioni i bambini che ogni anno sono vittime della malnutrizione. A Napoli, da oggi e fino all'11 novembre, Medici Senza Frontiere ha allestito una tenda, simile a quelle presenti nelle altre parti del mondo in cui operano, per sensibilizzare l'opinione pubblica nei confronti di quella che Konstantinos Moschochoritos, presidente dell'organizzazione in Italia, ha definito ''una malattia''. La soluzione al problema c'e': ''Prodotti nutrienti adeguati''. Moschochoritos ha spiegato che questo tipo di prodotti alimentari consente di nutrire i bambini malnutriti e rappresentano ''una nuova ed efficace terapia''. ''La malnutrizione - ha ricordato - colpisce soprattutto i bambini sotto i due anni''. La tenda allestita nel centro storico, in piazza del Gesu', per l'iniziativa ''Un centro di nutrizione in citta'. Quando il cibo non basta'', offre ai visitatori la possibilita' di vedere e capire cosa significhi la malnutrizione e quali soluzioni gli operatori umanitari di Medici Senza Frontiere mettono in campo per contrastarla. ''Ospitiamo molto volentieri la tenda di Medici Senza Frontiere - ha affermato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris - sia per il lavoro che si fanno nel mondo per sostenere i piu' deboli e poveri sia per il messaggio educativo''. ''Ci lamentiamo spesso di un superfluo che a volte ci manca - ha sottolineato - Questo e' un momento per ricordare i veri valori della vita, un grande messaggio di civilta', pace ed educazione''. Oltre alla tenda in piazza del Gesu', Medici Senza Frontiere ha inoltre allestito un gazebo in piazza San Domenico con materiale informativo sul l'organizzazione.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.