L'INTER ESPUGNA LO JUVENTUS STADIUM 3-1, ORA A 1 PUNTO

Dopo 49 risultati utili consecutivi, la Juventus si ferma in campionato, battuta 3-1 da una grande Inter in una partita caratterizzata da grandi giocate e giganteschi errori arbitrali. Il primo, macrospico abbaglio arriva dopo appena 19 secondi: l'assist servito da Vucinic ad Asamoah e' pregevole, ma il ghanese parte in posizione di netto fuorigioco prima di servire al centro l'accorrente Vidal, che brucia sul tempo Nagatomo e segna a porta vuota. Juventus subito in vantaggio, dunque, e Inter infuriata per il torto subito. I nerazzurri - reduci da otto vittorie consecutive tra campionato ed Europa League - si presentano a Torino con il tridente delle meraviglie, Palacio-Milito-Cassano. Conte risponde con il collaudato 3-5-2, affidando l'attacco alla coppia Vucinic-Giovinco per proseguire la marcia trionfale allo Juventus Stadium. Sbloccato in modo immeritato il risultato, la Juventus si rende due volte pericolosa sull'asse Pirlo-Marchisio, ma Handanovic e' attento. Al 10' ci prova due volte Cambiasso dal limite dell'area, ma entrambe le conclusioni finiscono alte sula traversa. L'Inter ci prova anche con Cassano al 20', ma la conclusione del barese finisce fuori di poco. La Juventus resiste, ma al 34' rischia di rimanere in dieci perche' Lichsteiner, gia' ammonito, meriterebbe il secondo giallo per un brutto fallo su Palacio. Alessio percepisce il pericolo e sostituisce lo svizzero con Caceres, la Juventus riparte e nel finale del primo tempo sfiora il raddoppio con Vidal. Al rientro dagli spogliatoi non c'e' Vucinic, bloccato da un problema al polpaccio e rimpiazzato da Bendtner, ma soprattutto non c'e' la Juventus .La percussione di Bonucci al 51' e' occasione estemporanea, poi l'Inter prende in mano la partita, Palacio e Nagatomo spaventano Buffon e al 60' Milito trova il pareggio: l'attaccante argentino si procura un rigore (trattenuta di Marchisio) e dal dischetto batte Buffon. L'Inter continua ad attaccare e al 75' trova il meritato vantaggio: il nuovo entrato Guarin ruba palla a Pirlo, si lancia in contropiede e prova il destro, Buffon respinge, ma Milito arriva per primo sul pallone e segna a porta vuota. La Juventus prova a recuperare con generosita': ci provano senza fortuna Pirlo, Bendtner e il nuovo entrato Quagliarella. L'Inter resiste, chiude la partita al 90' con Palacio e festeggia. Ora la Juventus e' distante un solo punto.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.