LAVORO: PRECARI CHOOSY, VERTICE ITALO-TEDESCO? JATEVENNE ANNUNCIATA PROTESTA, A NAPOLI FORNERO E URSULA VON DER LEYEN

Lo slogan e' chiaro: ''Jatevenne''. E' cosi' che studenti e precari 'choosy' annunciano una manifestazione di protesta in concomitanza con il vertice italo-tedesco che si svolgera' a Napoli il 12 ed il 13 novembre e che vedra' la presenza del ministro del Lavoro, Elsa Fornero, e del ministro del Lavoro e degli Affari sociali tedesco, Ursula von der Leyen. Nel corso della due giorni, sara' presentato un progetto che vedra' la collaborazione tra il Governo italiano e quello tedesco dal titolo 'Lavorare insieme per l'occupazione dei giovani. Apprendistato e sistemi di formazione duale''. ''Nella citta' simbolo della disoccupazione e del lavoro nero porteranno ancora una volta la retorica del liberismo e della precarieta' come ricetta alla crisi, spacciando di nuovo il male per la cura - spiegano gli organizzatori - Ma non saranno soli. Malgrado il brevissimo tempo di convocazione, una partecipatissima assemblea di almeno 200 studenti, precari e precarie ''schizzinosi'' verso i lavori senza diritti, con poco salario e poca sicurezza ha lanciato all'universita' la mobilitazione contro questo vertice costruito sulle macerie del welfare e della disoccupazione-precarieta' sociale di questa regione e del Sud''. Un vertice che ''e' socialmente illegittimo perche' non porta nessun serio intervento in sostegno del diritto al reddito e dei diritti dei lavoratori, ma porta ancora una volta la voce e gli interessi dell'Europa delle banche''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.