I CARABINIERI TENGONO SOTTO ASSEDIO I RIONI BUNKER DEI NARCOTRAFFICANTI DI SCAMPIA E SECONDIGLIANO

Durante i controlli dei carabinieri per bloccare le piazze di spaccio nell'area Nord di Napoli è stata trovata e sequestrata una pistola carica e predisposta per sparare con silenziatore. A Melito, ieri sera, un servizio ad alto impatto nel complesso di edilizia popolare chiamato rione 219. I militari dell'Arma napoletana, guidati dal colonnello Marco Minicucci (nella foto) con il supporto di un velivolo dell'elinucleo di Pontecagnano, hanno
proceduto a perquisizioni per blocchi di edificio e nei garage della zona, in particolare di via Arno e via Lussemburgo. Dentro una Ford Fiesta risultata di proprieta' di un 79enne, vettura che si trovava in evidente stato di abbandono e aperta, rinvenuta una pistola calibro 9 mm senza matricola e con filettatura sulla canna per l'apposizione di un silenziatore. La posizione dell'uomo e' al vaglio degli investigatori. I controlli a pregiudicati e personaggi d'interesse operativo della zona, hanno portato all'individuazione e all'arresto di Mario Acerbo, 56 anni, destinatario di un ordine di carcerazione emesso il 2 novembre dalla procura dovendo espiare la pena di 2 anni di reclusione per ricettazione; all'arresto nella sua abitazione di Antonio Campagna, 33 anni, ai domiciliare per rapina, destinatario di una ordinanza di aggravamento della misura detentiva emessa il 5 novembre dall'ufficio di sorveglianza dopo che i carabinieri avevano segnalato una sua violazione agli obblighi imposti con la misura piu' favorevole.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.