EXPO 2015:TAPPA A NAPOLI CON I SINDACI,CREARE PONTI NORD-SUD DE MAGISTRIS-PISAPIA, DA EVENTO CHANCE SVILUPPO PER INTERO PAESE

Un ponte tra Napoli e Milano e, piu' in generale, tra Nord e Sud. Il tour di Expo 2015 fa tappa a Napoli, a Castel dell'Ovo, ribadendo che l'evento e' un'occasione per l'intero Paese e non solo per il capoluogo lombardo. In citta', per la prima volta da sindaco, è arrivato Giuliano Pisapia che, insieme con il primo cittadino di Napoli, Luigi de Magistris, ha spiegato il valore dell'Expo. A partire da oggi, come ha sottolineato Pisapia, si gettano le basi per costruire "un ponte con Napoli" che avra' tra i suoi pilastri la cultura e le sinergie utili anche allo sviluppo dell'economia. Per il sindaco del capoluogo lombardo, l'Expo "sara' il grande volano di sviluppo non solo di Milano, ma dell'intero Paese". E, nel rapporto tra e Nord Sud, quello tra Milano e Napoli e' ''fondamentale, indispensabile''. Un'immagine e una visione strategica, quella dell'unità del Paese, che ha trovato d'accordo de Magistris. "Iniziamo a lavorare insieme, non c'e' l'ansia di doverlo fare domani - ha affermato - Noi ci faremo trovare pronti". Napoli, ha assicurato il sindaco, "ci mette l'esperienza, la capacità organizzativa e anche questa é una bella immagine di un'Italia unita da Nord a Sud". Insieme, dopo la presentazione della tappa a Castel dell'Ovo, i due sindaci sostenitori del Movimento arancione hanno passeggiato sul lungomare per raggiungere, alla rotonda Diaz, gli spazi dove per l'occasione sono stati allestito degli stand per gustare nove diversi sapori della gastronomia mondiale. Sono state le comunità straniere presenti a Napoli a preparare gli assaggi di pietanze tipiche, per l'evento battezzato come 'Tavola planetaria, Nutrire il Pianeta'. Giuseppe Sala, ad di Expo 2015, ha colto l'occasione per ricordare che l'evento dovrà avere anche finalità didattiche, "perché non è possibile che ancora oggi, nel mondo, un terzo degli alimenti siano buttati via". A Milano l'area dell'Expo - situata poco distante da quella della Fiera - ospiterà 130 Paesi: sono attesi piu' di 20 milioni di visitatori. Il budget, circa 1 miliardo e 300 milioni, sarà suddiviso tra investimenti pubblici, privati e dei Paesi partecipanti che avranno la possibilità di costruire il proprio padiglione. Expo 2015 rappresenta "una grande opportunita' per il Mezzogiorno", ha evidenziato Fulvio Martusciello, consigliere per le Attività produttive del presidente della Regione Caldoro. "Immaginiamo di valorizzare tutte le eccellenze campane - ha precisato - attraverso questo ponte che oggi Milano ha lanciato verso Napoli". Un'occasione che non va persa, per il presidente della Camera di Commercio partenopea, Maurizio Maddaloni, il quale ha parlato di "vetrina mondiale e grandissima opportunita' di crescita, innanzitutto culturale, per la comunita' che ospita l'esposizione universale".

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.