DEIULEMAR: OLTRE 1000 INVESTITORI CONTRO ORGANI DI CONTROLLO 662 OBBLIGAZIONISTI HANNO ADERITO A SCELTA FATTA DA ALTRI 444


Altri 662 obbligazionisti della Deiulemar compagnia di navigazione, la societa' con sede a Torre del Greco (Napoli) e nella quale sono stati investiti oltre 720 milioni di euro da parte di quasi tredicimila risparmiatori, hanno deciso di chiamare in causa gli organismi di controllo e in
particolare Consob, Kpmg e collegio sindacale del gruppo armatoriale. A riferirlo e' l'avvocato Antonio Cardella, rappresentante dell'unione nazionale consumatori e legale dei 662 risparmiatori che vanno ad aggiungersi ai 444 difesi dall'avvocato Grasso. ''Un atto di intervento - sostiene Cardella - che, partendo dalla storia della Deiulemar, dalla sua costituzione al fallimento, ripercorre le tappe fondamentali di questa vicenda che ha letteralmente messo in ginocchio l'economia cittadina. Un'azione nella quale crediamo molto perche', a distanza di circa un anno, ancora non si comprende come sia stato possibile consentire una tale raccolta di denaro in uffici collocati al centro della citta', quasi sempre piu' affollati delle banche che operano sul territorio, senza che gli organismi interni e esterni esercitassero i dovuti controlli. Tanti i risparmiatori che hanno aderito e tanti quelli che continuano a chiedere di potere aderire, per i quali verra' predisposto, nei prossimi giorni, un altro atto di intervento''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.