COSTI POLITICA: PASSA EMENDAMENTO 'SALVA ALESSANDRIA' COMUNE POTRA' AVERE 40 MILIONI DA RESTITUIRE IN TRE ANNI

C'e' anche un emendamento ''salva Alessandria'' tra quelli approvati ieri dalle commissioni Bilancio e Affari costituzionali della Camera, impegnati nell'esame del decreto sui costi della politica. Si tratta di una proposta del Pd Mario Lovelli che prevede la possibilita' per il comune piemontese di avere un anticipo di 40 milioni da restituire nei tre anni successivi. L'emendamento non cita esplicitamente Alessandria, ma assegna la possibilita' di ricorrere al prestito per ''i comuni che, nell'anno 2012, entro la data di entrata in vigore del presente decreto, abbiano dichiarato lo stato di dissesto finanziario''. L'anticipazione al ministero dell'Interno va chiesta entro il 15 dicembre 2012, e le somme potranno essere usate per ''i pagamenti in sofferenza, di competenza dell'esercizio 2012''. La somma dovra' essere restituiti in tre tranche, nei successivi tre anni, entro il 30 settembre di ciascun anno. L'emendamento ha fatto infuriare i parlamentari della Lega che hanno accusato il Governo, che ha dato parere positivo, di privilegiare ''uno specifico territorio''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.