COMUNI:NAPOLI;CONTI 2011, DISAVANZO 'DRAMMATICO',850 MILIONI MUNICIPIO, OPERAZIONE VERITA' CON STRALCIO CREDITI NON ESIGIBILI

E' di oltre 850 milioni di euro il disavanzo che emerge dal rendiconto di bilancio 2011 approvato dalla Giunta comunale di Napoli, il primo redatto dall'amministrazione del sindaco Luigi de Magistris. Il ''drammatico disavanzo'', si sottolinea in una nota del Comune, e' il frutto di una ''operazione verita''' che ha portato allo stralcio di 874 milioni relativi a ''crediti di dubbia esigibilita''' che erano stati inseriti in bilancio negli anni scorsi e che continuavano a essere riportati, malgrado le bassissime percentuali di riscossione effettivamente realizzate. ''Il drammatico disavanzo verificato, per la prima volta nella storia recente del Comune e solo per una forte volontà politica dell'attuale amministrazione, è frutto della stratificazione delle errate politiche di bilancio prodottesi nelle passate amministrazioni'', si rileva nella nota. Il disavanzo, ''insieme ai tagli esercitati dal governo, giustifica dunque l'allarme sollevato dal sindaco sulla inadeguatezza del decreto relativo ai comuni e dunque la richiesta di emendarlo, anche per accompagnare questa operazione verità condotta dall'amministrazione di Napoli'', conclude la nota.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.