CAMORRA: SEPE, SE NON PENTITI IN CHIESA NEANCHE MORTI

''Chi semina morte raccogliera' solo morte. Se gli uomini dei clan non si pentono, cosi' ho detto ai miei sacerdoti, non potranno entrare in chiesa neanche da morti''. Lo ha detto l'arcivescovo di
Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe, parlando con i giornalisti all'inizio della marcia silenziosa per le vittime innocenti della camorra. ''E' gente spietata che ha venduto la sua dignita''', ha aggiunto Sepe. Il presule ha auspicato che pero' ci sia un pentimento sincero. ''Questa e' una marcia silenziosa - ha detto riferendosi all'iniziativa di stasera contro la criminalita' organizzata - che vuole dire tante cose, che vuole dire 'ora basta vittime innocenti'''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.