CAMORRA: PRESIDENTE SCAMPIA, SI FANNO FIACCOLATE E KILLER UCCIDONO IMPERTERRITI

"Un altro agguato, altro sangue per strada. Mentre siamo tutti nella galleria Umberto per esprimere solidarieta' e fraternita' alle vittime innocenti della criminalita' la camorra incurante dei blitz e delle marce per la pace imperterrita continua a sparare". Lo ha detto il presidente dell'ottava municipalita' di Scampia Angelo Pisani. "Ho appreso la notizia dell'uomo ucciso a Secondigliano poco dopo il termine della fiaccolata di solidarieta' alle vittime della camorra, con il cardinale Crescenzio Sepe. A Napoli nord si continua a sparare e ad uccidere. Dobbiamo cambiare marcia e impegnarci ancora di piu' contro belve che seminano morte e tragedie che le forze del bene e dello Stato devono contrastare portando speranza, sviluppo e nuova luce". Il presidente di Scampia ha poi chiesto "al prefetto Musolino e al sindaco de Magistris di convocare subito una riunione operativa da tenersi a Scampia, quartiere confinante con Secondigliano dove e' in atto una feroce guerra tra i clan che vede gli abitanti civili, perbene di questi due quartieri vivere nel terrore". L'avvocato Pisani ha poi invitato il prefetto Musolino a visitare le strade del quartiere anche per dare "coraggio e forza ai cittadini onesti ad andare avanti".

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.